promo copia 2

Natale australe

Già, Natale australe. Anche questa volta ci ritroviamo a paragonare queste settimane prefestive con quelle europee. Non c'è niente da fare. Per noi europei il Natale è al freddo, con la neve magari, comunque in giro per i negozi imbacuccati nei nostri cappotti. C'è da dire che il tempo ad Adelaide di questi giorni aiuta molto a sentirsi meno lontani da casa. La sera ad esempio fa freddo ed io con lo scooter mi devo coprire. Mi piace. Ci sono già state le prime avvisaglie estive, un paio di giorni a 35 gradi, ma niente di preoccupante. Il bello deve ancora venire. L'estate inizia ufficialmente tra una settimana. Io intanto sono tornato dalla mia vacanza italiana e dopo qualche settimana di assestamento mi ritrovo a raccontare la mia vita su questo blog. Sono le 11.36 di venerdì mattina. Fuori è nuvoloso e oggi saranno 23 gradi circa. Si sta bene, aria fresca, porta di casa aperta sul nostro piccolo giardino e i bambini che entrano ed escono liberamente. E' piacevole vederli fare quello che vogliono senza pericoli, anche Mattia, il più piccolo. Quanto gli piace stare fuori. Orietta è al lavoro e finisce a mezzogiorno. Stasera sarà il mio turno. Da quando sono tornato lavoro tre sere alla settimana. Mi piace. Chiudo il giovedì, venerdì e sabato. I tre giorni più busy del negozio e l'ho voluto io per tenere tutto sotto controllo. Siamo pieni ogni giorno. Gli incassi sono elevati e abbiamo rafforzato i turni con personale extra. E' bello vedere il negozio così "in forma". Siamo sopra i 6000 dollari ogni giorno e i weekend ci avviciniamo agli 8000. Ah, dimenticavo. Il nostro head office ha rincarato i prezzi in tutti i punti vendita. Adesso un cappuccino piccolo (come quelli italiani) costa 3 dollari e 40 (2 euro e 50) mentre l'espresso è passato dai 2 dollari e 70 (2 euro) a 2 dollari e 80 (2 euro e 10). Questo per farvi capire quanto è più caro far colazione al bar da noi. Ma agli australiani va bene. Sanno che Cibo vuol dire qualità dei prodotti e i soldi, da noi, li spendono volentieri. Intanto i preparativi per il nostro locale proseguono. Nel frattempo la banca ci ha dato tutti i soldi e in parte li abbiamo già dati all'ufficio centrale di Cibo. I lavori sono quasi finiti e mercoledì avremo la possibilità di entrarci per la prima volta da quando sono iniziati. Credo che riuscirò a fare anche le prime foto che naturalmente posterò subito sul blog. I banconi e i frighi arriveranno la prossima settimana al porto di Adelaide dall'Italia e tutto sarà pronto per il 10 gennaio. L'inaugurazione è prevista due o tre gironi dopo. Ritarderemo un po' la licenza per gli alcolici visto che il governo australiano è molto pignolo a riguardo. Dobbiamo infatti nominare i supervisors per ogni turno di lavoro e comunicarli al governo. Questi saranno i responsabili per la vendita degli alcolici nel locale e uno di loro dovrà essere sempre presente in ogni turno. Per quanto riguarda lo staff siamo un po' indietro invece. In totale serviranno 25 persone. Ne abbiamo 12 al momento a fronte di oltre 400 richieste avute in un mese di annuncio pubblicato sui principali siti australiani. Per fortuna in Australia ci sono le vacanze di scuola e ad Hyde Park abbiamo abbondanza di staff. Per le prime settimane quindi condivideremo i ragazzi tra i due negozi. Abbiamo la fortuna di gestire due punti vendita con moltissimi vantaggi da diversi punti di vista. Poi, con calma, stabilizzeremo i due ambienti rendendoli indipendenti l'uno dall'altro. 
Rate this blog entry:
In volo
Giornate importanti
 

Leave your comments

Post comment as a guest

0
Your comments are subject to administrator's moderation.
  • No comments found