promo copia 2

Preparativi

Mammamia che faticaccia. Dopo diversi giorni riesco a mettermi seduto un attimo per riflettere. Prima di tutto chiedo scusa per il ritardo con cui rispondo ad alcuni amici che giustamente vorrebbero soddisfare la propria curiosità in merito a quello che stiamo per fare. Ho avuto il computer “guastissimo” .... anzi, entrambi direi. Ieri casa mia sembrava l’officina tecnica della Apple di Cupertino. C’era il grosso Imac e il piccolo Powerbook completamente smontati e aperti sopra il tavolo di cucina. Sparse ovunque viti e vitine che poi avrebbero dovuto ricomporre il tutto. Già, “avrebbero” perchè in realtà me ne sono avanzate alcune :-))) Comunque. Se torno a scrivere significa che bene o male adesso tutto funziona. In realtà sono interventi che ho deciso di fare ai mac in previsione della partenza. Ho infatti sostituito l’Hard Disk dell’Imac (portandolo da 250 gb a 1 tera) e il masterizzatore DVD che non funzionava. Sapete cosa aveva ? Smontandolo abbiamo trovato all’interno la turbosim dell’Iphone che in realtà è un piccolo circuito che serviva a far funzionare in Italia i vecchi Iphone. E chi l’aveva inserita dentro il lettore ottico secondo voi ? Quel pazzo del mio bambino :-))) Dio bono, se comincia così voglio vedere cosa mi diventa da grande. Cavolate a parte direi di aggiornarvi sui particolari che maggiormente vi interessano. Siamo ancora a Pesaro. Ho disdetto casa e il 31 di questo mese la lasciamo. Per le tre settimane che ci separeranno dalla partenza staremo dai miei genitori in Toscana (è il minimo che posso fare visto che il 24 febbraio gli porterò via il loro unico nipote e questa rimarrà sempre l’unica cosa tremendamente negativa di tutto il progetto). Alcuni mi hanno chiesto il perchè eravamo tornati in Italia se già vivevamo in Australia. E’ una storia lunga e complicata che ancora deve finire. Per questo motivo mi riprometto di raccontare OGNI COSA di quello che ci è accaduto in questo anno in Italia. Anche perchè molti amici non conoscono realmente cosa sia successo ed è bene sapere quali persone esistono in questo ambiente. Abbiate pazienza e saprete. Andiamo avanti. Il lavoro in Australia c’è già. E questa è un’ottima notizia. David, il titolare del “CIBO” ( www.ciboespresso.com.au ) più popolare di Adelaide dove ho già lavorato, ci ha già fatto sapere che attende me e mia moglie per assumerci entrambi. Sono felicissimo di tornare da lui. David è un ragazzo molto in gamba nato in Australia da genitori veneti. E’ il titolare del bar più “busy” della catena di mio cognato. In realtà non vi nascondo che ci piacerebbe non solo lavorare con lui ma entrare in società nella sua attività visti i guadagni :-) Ma questa è un’altra storia di cui parlerò. Esiste infatti più di un progetto che dovrebbe portarci ad aprire qualcosa di nostro in Australia entro la fine dell’anno. Mi accorgo che mi sto dilungando e per questo motivo stringo un po’. Sempre rispondendo a qualcuno: non abbiamo bisogno dei visti perchè mia moglie e mio figlio sono cittadini australiani essendo nati là ed io ho la TEMPORARY RESIDENCE che diventerà PERMANENT non appena arriverò nel paese. Quando sposi un’australiana infatti ti danno una residenza temporanea della durata di due anni che serve in realtà al governo australiano per capire se il tuo è un matrimonio “vero” oppure no. Per questo motivo quando rientreremo nel paese vorranno rivederci un’ultima volta prima di darmi la definitiva risposta positiva. Nel mio passaporto è comunque presente un visto che mi permette di entrare in Australia e rimanerci quanto voglio fino a comunicazione diversa da parte loro. A chi mi chiede dove vivremo dico che all’inizio staremo dai miei suoceri dove poi abbiamo sistemato parte delle nostre cose prima di lasciare l’Australia l’anno scorso. Questa volta non compreremo subito casa ma cercheremo di andare in affitto. Questo ci permetterà di fare le cose con molta più calma e di scegliere meglio i passi da fare. Saluto PIPPO che mi ha scritto qualche giorno fa e al quale non ho risposto. Scusatemi tutti ma sono stato senza la possibilità di accedere al blog e ai suoi commenti proprio perchè avevo i mac fermi. Adesso comunque tutto è apposto. Se comunque avete altre domande specifiche non esitate a postarle nel forum del sito, così serviranno anche ad altri. Per chi legge invece queste righe su Facebook vi invito a venirmi a trovare suwww.vitainaustralia.it. Ci aggiorniamo presto..... torno a fare un po’ di scatole.
Rate this blog entry:
Aggiornamento blog
Temperatura record ad Adelaide
 

Leave your comments

Post comment as a guest

0
Your comments are subject to administrator's moderation.
  • No comments found