promo copia 2

A volte ritornano :-)

In vista del mio prossimo viaggio in Italia (tra una settimana) vediamo se riesco a tornare on line a raccontare ancora la mia avventura australiana. Keep in touch guys....
Rate this blog entry:
Continue reading
97 Hits
0 Comments

Giornate importanti

Sono quelle che stiamo vivendo in questo periodo. Le più importanti in 4 anni di vita in Australia. Mancano 6 giorni all'apertura del nostro locale in Hutt Street ad Adelaide. Finalmente sono gli ultimi giorni di una fantastica ma altamente impegnativa avventura iniziata 4 mesi fa quando mio cognato mi chiamò per comunicarmi che avevano finalmente trovato una location su quella strada. Oggi è sabato ed io torno al lavoro alle 4 dopo tre giorni di ferie che mi ero preso per stare un po' più dietro all'arredamento del nuovo Cibo. Mercoledì scorso sono arrivati i due operai della Bocchini di Ancona e ieri hanno finito di montare i banconi del bar e i frighi della pasticceria, del salato e dei gelati. Lunedì e martedì completeremo l'arredamento anche delle altre due stanze e mercoledì e giovedì finiremo invece l'esterno con tutti i tavoli e gli ombrelloni. Venerdì alle 7 grande apertura del punto vendita. Per lo staff ci siamo quasi. A noi servono dai 25 ai 30 ragazzi di cui 5 team leader o supervisor. Di oltre 400 richieste alla fine siamo riusciti a prenderne il necessario. Mercoledì scorso il nostro ufficio centrale ha organizzato un primo meeting conoscitivo in uno dei negozio in città già aperti. È stato molto positivo e credo che al nuovo staff sia piaciuto molto. Erano presenti anche i soci di Cibo, i ragazzi che lo hanno fondato, e questo ha reso più prestigioso l'incontro. Dobbiamo stimolare questi ragazzi perché il lavoro non è facile e abbastanza stressante. Dopodomani avremo un altro incontro nel solito posto e questa volta, oltre al nuovo staff, dovranno essere presenti TUTTI, anche i supervisor che portiamo da Hyde Park, il locale che io e mia moglie stiamo gestendo da una decina di mesi. Abbiamo infatti deciso di spostare qualcuno da quel punto vendita per poter contare fin da subito sull'esperienza di alcuni. Giovedì infine l'ultimo meeting con lo staff all'interno del nuovo locale che il giorno successivo apriremo. Sono giornate pesanti perché oltre al negozio di Hyde Park che dobbiamo comunque continuare a gestire ci sono tutti i preparativi del nuovo: ordini, staff, roster ecc ecc. e in più ci sono i bambini da guardare. È Orietta poverina che deve fare il lavoro sporco, lei prende i contatti con i fornitori e pensa a tutta la parte burocratica del negozio. Vorrei tantissimo poter far qualcosa anch'io ma non è facile prendere accordi amministrativi senza conoscere la lingua alla perfezione. Quando apriremo poi tutto si stabilizzerà in entrambi i punti vendita e credo sarà un po' più facile per tutti e due.
Sono contento comunque di come sta venendo il bar. Mi piace molto e non vedo l'ora che arrivi venerdì. Quella che sta per cominciare sarà la settimana più eccitante di questa mia avventura australiana. Speriamo vada tutto bene davvero.



Location:Barnes Rd,Glynde,Australia

Rate this blog entry:
Continue reading
100 Hits
0 Comments

Natale australe

Già, Natale australe. Anche questa volta ci ritroviamo a paragonare queste settimane prefestive con quelle europee. Non c'è niente da fare. Per noi europei il Natale è al freddo, con la neve magari, comunque in giro per i negozi imbacuccati nei nostri cappotti. C'è da dire che il tempo ad Adelaide di questi giorni aiuta molto a sentirsi meno lontani da casa. La sera ad esempio fa freddo ed io con lo scooter mi devo coprire. Mi piace. Ci sono già state le prime avvisaglie estive, un paio di giorni a 35 gradi, ma niente di preoccupante. Il bello deve ancora venire. L'estate inizia ufficialmente tra una settimana. Io intanto sono tornato dalla mia vacanza italiana e dopo qualche settimana di assestamento mi ritrovo a raccontare la mia vita su questo blog. Sono le 11.36 di venerdì mattina. Fuori è nuvoloso e oggi saranno 23 gradi circa. Si sta bene, aria fresca, porta di casa aperta sul nostro piccolo giardino e i bambini che entrano ed escono liberamente. E' piacevole vederli fare quello che vogliono senza pericoli, anche Mattia, il più piccolo. Quanto gli piace stare fuori. Orietta è al lavoro e finisce a mezzogiorno. Stasera sarà il mio turno. Da quando sono tornato lavoro tre sere alla settimana. Mi piace. Chiudo il giovedì, venerdì e sabato. I tre giorni più busy del negozio e l'ho voluto io per tenere tutto sotto controllo. Siamo pieni ogni giorno. Gli incassi sono elevati e abbiamo rafforzato i turni con personale extra. E' bello vedere il negozio così "in forma". Siamo sopra i 6000 dollari ogni giorno e i weekend ci avviciniamo agli 8000. Ah, dimenticavo. Il nostro head office ha rincarato i prezzi in tutti i punti vendita. Adesso un cappuccino piccolo (come quelli italiani) costa 3 dollari e 40 (2 euro e 50) mentre l'espresso è passato dai 2 dollari e 70 (2 euro) a 2 dollari e 80 (2 euro e 10). Questo per farvi capire quanto è più caro far colazione al bar da noi. Ma agli australiani va bene. Sanno che Cibo vuol dire qualità dei prodotti e i soldi, da noi, li spendono volentieri. Intanto i preparativi per il nostro locale proseguono. Nel frattempo la banca ci ha dato tutti i soldi e in parte li abbiamo già dati all'ufficio centrale di Cibo. I lavori sono quasi finiti e mercoledì avremo la possibilità di entrarci per la prima volta da quando sono iniziati. Credo che riuscirò a fare anche le prime foto che naturalmente posterò subito sul blog. I banconi e i frighi arriveranno la prossima settimana al porto di Adelaide dall'Italia e tutto sarà pronto per il 10 gennaio. L'inaugurazione è prevista due o tre gironi dopo. Ritarderemo un po' la licenza per gli alcolici visto che il governo australiano è molto pignolo a riguardo. Dobbiamo infatti nominare i supervisors per ogni turno di lavoro e comunicarli al governo. Questi saranno i responsabili per la vendita degli alcolici nel locale e uno di loro dovrà essere sempre presente in ogni turno. Per quanto riguarda lo staff siamo un po' indietro invece. In totale serviranno 25 persone. Ne abbiamo 12 al momento a fronte di oltre 400 richieste avute in un mese di annuncio pubblicato sui principali siti australiani. Per fortuna in Australia ci sono le vacanze di scuola e ad Hyde Park abbiamo abbondanza di staff. Per le prime settimane quindi condivideremo i ragazzi tra i due negozi. Abbiamo la fortuna di gestire due punti vendita con moltissimi vantaggi da diversi punti di vista. Poi, con calma, stabilizzeremo i due ambienti rendendoli indipendenti l'uno dall'altro. 
Rate this blog entry:
Continue reading
94 Hits
0 Comments